La Storia

E’ nell’ottobre 1982 che viene costituita ufficialmente la “UNIONE SPORTIVA Cassa Rurale di Villazzano” raggruppando le seguenti attività sportive: calcio, atletica, hokey su prato femminile, ciclismo, bocce , pallavolo e tennis tavolo. Qualche hanno dopo anche il softball e la pallacanestro. Un Polisportiva che in media ha presenziato tra atleti , tecnici e dirigenti, con oltre i 500 iscritti.

Alcune attività sportive erano già presenti nel territorio e venivano sponsorizzate dalla Cassa Rurale di Villazzano; fu merito del Presidente della Cassa Rurale cav. Gino Bazzanella l’iniziativa di realizzare una Polisportiva , per una miglior razionalizzazione nell’organizzazione delle varie discipline. Una idea scaturita da un bancario che vide nella Polisportiva una possibilità di organizzazione che portasse un incremento di efficienza in rapporto ai mezzi impegnati, ossia massimizzare la possibilità di fare sport in rapporto a quanto la Cassa Rurale offriva come sponsorizzazione.

A coordinare l’attività delle varie discipline venne nominato comel Presidente della Polisportiva l’ing. Gianfranco Bertamini, il direttivo era composto dal presidente di ogni disciplina sportiva.

Ognuna di esse aveva poi una propria organizzazione interna, che si rifaceva alle norme che regolano una Polisportiva: statuto e regolamenti vari. Struttura organizzativa che è rimasta tale fino all’epoca attuale. Si evidenzia che fin dai primordi, la bontà di intenti della Polisportiva e della sponsorizzazione della Cassa Rurale di Villazzano, permetteva l’enfatizzazione di sport cosiddetti ”poveri”, poco ambiti dagli sponsor quali ad esempio l’hokey su prato, sia perché poco conosciuto sia per la scarsa partecipazione di pubblico.

Altro elemento emergente ed innovativo di scelta e indirizzo “sano” viene colto in una intervista all’ing. Bertamini sull’evoluzione della Polisportiva (tratta da una pubblicazione della Cassa Rurale di Villazzano in occasione del 90° anno di attività) in cui lo stesso risponde:” Innanzitutto voglio precisare che, nell’eventuale sviluppo futuro, dovranno essere comunque privilegiate le discipline collettive e soprattutto rivolte ai giovani, escludendo fin d’ora discipline sportive non ecologiche che condizionano negativamente l’ambiente”.

In data 30 novembre 1987, da parte del CONI, abbiamo ricevuto un riconoscimento, consegnato dal Presidente Camillo Rusconi , “la Stella al merito sportivo” che riconosce alla Polisportiva Villazzano l’opera verso i giovani ed il territorio acquisendo “benemerenza” a favore della causa sportiva. E’ stato un riconoscimento importante e prestigioso che ha premiato il lavoro di quanti all’interno della Polisportiva avevano lavorato con il massimo impegno personale ad un bene.
Negli anni si susseguono direttivi e Presidenti ma la Polisportiva continua la sua opera incessante di promozione sportiva sul territorio. Nel 1994 viene eletto Presidente il dott. Ivo Tarolli con un direttivo composto dai presidenti di dieci settori sportivi diversi. E’ da quest’anno, che viene apportata una modifica al nuovo Statuto, che sancisce la separazione tra la Cassa Rurale e l’Unione Sportiva. Non più polisportiva Cassa Rurale di Villazzano ma Unione Sportiva Dilettantistica Villazzano.

Nel 2005 si rinnova il vertice della Polisportiva, viene nominato presidente Rinaldi Luciano. Suo il merito di aver riallacciato il rapporto con il Consorzio Onorario Spada per l’utilizzo delle strutture del centro sportivo. Rimangono gli “storici” collaboratori, sempre presenti e sempre attivi dirigenti dei vari settori, come Piras Romano ( a sinistra) per il Tennistavolo (Cavaliere del Lavoro, due Stelle al merito sportivo, una d’argento e una di bronzo), Zucchelli Diego per la Pallavolo con Borghesi Maurizio (a destra la squadra femminile di C1), che sono riusciti per due volte portare una squadra maschile alla serie B nazionale.

Per l’atletica Augusto Cavazzani con il responsabile tecnico Miorandi Fabio dell’atletica che può vantare nella propria attività giovanile e CSI il Discobolo d’oro 2008 (a sinistra) e le Olimpiadi di Londra 2012 – YURI FLORIANI 3000 siepi. Ed infine l’intramontabile prof. Tomasi Gianni con le sue ragazze del softball (in una foto storica a destra).

Sponsor ufficiale e storico è la Cassa Rurale di Trento che, senza soluzione di continuità, ha contribuito in modo tangibile al sostegno delle nostre attività.
Nel 2014 subentra alla presidenza il sottoscritto Pier Paolo Botteon, la storia  avrà un seguito …

Il nostro atleta Luca Degasperi con il campione trentino Fondriest, ormai lanciato in campo professionistico

La squadra femminile di Hochey su prato

Premiazioni tennistavolo ai Campionati Italiani Giovanili del 1985

Lorenzo Righi dell’atletica conduceva un gruppo di ragazzi in una campestre

La prima squadra di pallacanestro maschile che militava nel campionato di serie D maschile

I “Pulcini” della Prima squadra, allenata da Gianni Nicolini

II gruppo Bocce